News

CREMA DI MANDORLE “gluten-free” (no yeast)

Foto di Felice Scoccimarro/Alkemia, per la rivista Sale&Pepe Veg

La crema di mandorle è la madre di tutte le creme,l’ho creata nel 1985 per sostituire la tradizionale crema pasticciera . È di una bontà eccezionale, provare per credere. Con questa crema ho realizzato diverse torte da matrimonio, molti desserts a cucchiaio ed è ottima come base per le crostate di frutta.

Ingredienti:

500 g di malto 100% di mais (gluten free) – 200g di mandorle pelate – 120g di amido di    mais – Mezza stecca di vaniglia -La buccia grattugiata di mezzo limone –

Un pizzico di sale – 550ml d’acqua

Serve: frullatore, pentola, frusta per dolci.

1) In un frullatore mettete le mandorle e fatene della farina,poi, aggiungete 200 ml d’acqua e frullate, poi, altre 100 ml e continuate a frullare fino a versare i 550 ml d’acqua. Avrete  così ottenuto 750 ml di “latte di mandorle” liscio e senza grumi.

2) In una pentola versate 500 ml del latte di mandorla, il malto di mais, mezza stecca di vaniglia e il pizzico di sale. Cuocete a fuoco basso e mescolate spesso per evitare che si attacchi.

3) Nel frattempo in un boccale sciogliete l’amido di mais con il resto del latte di mandorla (250 ml ) e la buccia grattugiata di mezzo limone.

Quando la pentola sul fuoco raggiunge il punto di ebollizione, aggiungete il latte con l’amido sciolto per bene e mescolate con una frusta per evitare che si formino dei grumi. Nel giro di pochi minuti la crema si addensa e, quando sentite “pluf-pluf”spegnete il fuoco. Versate la crema di mandorle in una pirofila ampia per raffreddarla.

4) Quando la crema è fredda va ancora frullata fino a farla diventare liscia.

Foto di Felice Scoccimarro/Alkemia, per la rivista Sale&Pepe Veg

LATTE DI MANDORLA “Raw”-“gluten-free” (no yeast)

foto di Felice Scoccimarro/Alkemia, per la rivista Sale&Pepe Veg

Buono e salutare! Il miglior sostituto del latte derivato da animali. Ecco i passaggi per prepararlo:

Ingredienti per 1l di latte:

200g di mandorle pelate

800ml d’acqua.

Serve: frullatore.

In un frullatore macinate finemente le mandorle fino a formare una farina, poi aggiungete 200ml d’acqua e frullate, poi altri 100ml e continuate a frullare. Gradualmente unite il resto dell’acqua per ottenere infine 1l di  “latte di mandorla” liscio e senza grumi.

 

 

 

Torta al cioccolato con farina di riso

foto di Felice Scoccimarro/Alkemia, per la rivista Sale&Pepe Veg

Questa ricetta l’ho proposta in occasione della pubblicazione di un articolo su “Sale e Pepe Veg”… enjoy yourself!

INGREDIENTI:

350 g farina di riso
80 ml olio di mais
50 g uvetta
25 g lievito in polvere
1 c vaniglia in polvere
qb cocco disidratato

170 g sciroppo di acero
70 g mandorle tostate e macinate
50 g cacao amaro
1 arancia non trattata
3 c malto di riso
qb sale

 

1) Versa in una brocca 2 dl di acqua con l’olio, lo sciroppo d’acero e mixa con un frullatore a immersione.

2) Mescola in una ciotola la farina di riso, il lievito, le mandorle, il cacao, un pizzico di sale, la vaniglia e la scorza grattugiata dell’arancia. Aggiungi l’uvetta.

3) Unisci nella ciotola con la farina la miscela dei lipidi. Lavora con le mani fino a ottenere un impasto morbido e liscio. Ungi d’olio e infarina leggermente uno stampo rotondo (circa 28 cm).

4) Stendi il composto nello stampo e livellalo con il dorso di un cucchiaio. Inforna a 190° per 30-35 minuti circa. Miscela il malto con 1 cucchiaino d’acqua. Spennellali sul dolce, appena sfornato, e cospargi con il cocco.

 

Gluten-free and sugar-free Torta e biscotti di castagne alla carruba

Per coinvolgere tutti, anche quelli che per qualsiasi motivo non sono attratti dalle farine col glutine ho preparato un’altra versione di torta e biscotti utilizzando la farina di castagne.Ho anche utilizzato una tecnica di produzione diversa: facendo un impasto morbido e con l’aiuto di una sacca da pasticcere ho modellato torta e biscotti.

Ingredienti parte asciutta:400g di farina di castagne-200g farina di riso integrale-200g farina di mais fioretto-100g amido di mais-100g cocco grattugiato-80g di farina di carruba setacciata-2 bustine di lievito in polvere vanigliato-la buccia grattugiata di 1 arancia-mezzo cucchiaino di sale.

Parte liquida:400-500ml di acqua-200g di malto di riso-150ml di latte di soia-150ml di olio di girasole-il succo di 1 arancia
Farcitura:mezzo vasetto di marmellata di arance sugarfree.
Decorazione:30g di mandorle leggermente tostate(forno già caldo a 160 gradi per 15 minuti) e frullate grossolanamente.
*In una ciotola unite gli ingredienti asciutti e amalgamateli per bene.
*In un frullatore mettete:l’olio,il malto,il latte di soia e il succo dell’arancia dove avete già grattugiato la buccia.Frullate per 30 secondi. Versate il composto nella ciotola con la parte asciutta,unite 400 ml di acqua e lavorate il tutto fino a formare un impasto omogeneo e morbido (sollevando l’impasto con una mano,deve cadere lentamente ). Se troppo denso aggiungete altra acqua ricordando che dovete lavorare l’impasto con la sacca da pasticcere.
*Dopo avere unto una tortiera tonda,prelevate un po’ di impasto e versatelo in una sacca da pasticcere con dentro una bocchetta dentellata.Strizzando con la sacca l’impasto,formate uno strato coprendo la base della tortiera.Spalmateci sopra mezzo vasetto di marmellata e sempre con la sacca coprite uniformemente con un’altro strato.
Infornate a forno già caldo a 190 gradi per 30-35 minuti.Appena sfornate la torta, spennellate col Lucido(miscela di malto e acqua-rapporto 3 a 1) e cospargete sopra le mandorle tritate.
BISCOTTI:dopo aver foderato con la carta da forno due teglie,versate un po’ per volta l’impasto nella sacca da pasticcere con dentro una bocchetta dentellata e modellate tanti biscotti a vostro piacere creativo.Infornate a forno già caldo a 190 gradi per 15-18minuti circa.

Torta e biscotti di farina di castagne

Ho ricevuto diverse richieste di come utilizzare la farina di castagne a parte la classica ricetta del Castagnaccio. Così ho preparato questo impasto dal quale ho ricavato una buonissima torta e tanti biscotti  ottimi per la colazione o dopo cena inzuppati col vinsanto.Avendo finito la scorta di malto, ho utilizzato dello zucchero integrale di canna biologico, naturalmente anche tutti gli altri ingredienti sono biologici.

Ingredienti parte asciutta: 400g di farina di castagne- 400g di farina Manitoba- 120g di amido di mais- 150g di zucchero integrale di canna-100g di cocco grattugiato- 100g di gocce di cioccolato fondente(se preferite sostituite con uvetta)- 2 bustine di lievito in polvere vanigliato- la buccia grattugiata di un limone- mezzo cucchiaino di sale.

parte liquida:150 ml di latte di soia-150 ml di acqua-150ml di olio di girasole.

farcitura: mezzo vasetto di confettura di mirtilli neri selvatici.

*In una ciotola unite insieme gli ingredienti asciutti e amalgamateli per bene.

*In un boccale versate gli ingredienti liquidi e miscelateli insieme. Poi versateli nella ciotola con gli ingredienti asciutti e lavorate il tutto fino a ottenere un impasto uniforme e morbido (se risulta appiccicoso aggiungete un po’ di farina, se troppo duro un po’ d’acqua). Fate riposare 10 minuti.

Prelevate 300g di pasta e spianatela con un matterello a forma di rettangolo, ricordatevi di sfarinare spesso sopra e sotto. Sistematela nella tortiera coperta con un foglio di carta da forno. Ripetete la stessa operazione facendo un’altro rettangolo ( queste sono le dosi per una teglia tonda di 28cm ).

*Spalmate mezzo vasetto di confettura di mirtilli e coprite la torta con l’altra metà, quindi sigillate i bordi con una forchetta.

*Infornate a forno già caldo a 190 gradi per 25min circa o fino a doratura della sfoglia. Appena sfornata spennellate col Lucido(miscela di malto e acqua rapporto 3 a 1) e cospargete del cocco sopra.

BISCOTTI: con il resto dell’impasto tirate con il matterello due sfoglie a forma di rettangolo di mezzo centimetro di spessore. Sistematele dentro le teglie coperte di carta da forno e con un tagliapasta date forma ai biscotti.

Infornate a forno già caldo a 190gradi per 15-18 min o fino a doratura ultimata.

Torta di cacao e crema di mandorle

Per inaugurare il blog, vi presento la torta che ho preparato per il compleanno di mia figlia. È’una torta che ha bisogno di più passaggi che vi descriverò dettagliatamente.Alla fine vi garantisco un dolce golosissimo da leccarsi le dita.

CREMA DI MANDORLE “gluten-free” (no yeast)

Ingredienti:
500 g di malto 100% di mais (gluten free)
200 g di mandorle pelate
110 g d’amido di mais
Mezza stecca di vaniglia
La buccia grattugiata di mezzo limone
Un pizzico di sale
550 ml d’acqua
Serve: frullatore, pentola, frusta per dolci.
1) In un frullatore mettete le mandorle e fatene della farina,poi, aggiungete 200 ml d’acqua e frullate, poi, altre 100 ml e continuate a frullare fino a versare i 550 ml d’acqua. Avrete così ottenuto 750 ml di “latte di mandorle” liscio e senza grumi.
2) In una pentola versate 500 ml del latte di mandorla, il malto di mais, mezza stecca di vaniglia e il pizzico di sale. Cuocete a fuoco basso e mescolate spesso per evitare che si attacchi.
3) Nel frattempo in un boccale sciogliete l’amido di mais con il resto del latte di mandorla (250 ml ) e la buccia grattugiata di mezzo limone.
Quando la pentola sul fuoco raggiunge il punto di ebollizione, aggiungete il latte con l’amido sciolto per bene e mischiate con una frusta per evitare che si formino dei grumi. Nel giro di pochi minuti la crema si addensa e, quando sentite “pluf-pluf”spegnete il fuoco. Versate la crema di mandorle in una pirofila ampia per raffreddarla.
4) Quando la crema è fredda va ancora frullata fino a farla diventare liscia.

IMPASTO BASE DI CACAO

Ingredienti per 720 g di impasto
250 g di farina manitoba o di tipo 0
150 g di sciroppo di mais
150 ml di latte di soia
50 g di anacardi tritati
70 ml d’olio di mais
50 g di uvetta lavata e scolata
40 g di cacao amaro setacciato
50 ml di acqua tiepida
10 g di lievito di birra fresco
la buccia grattugiata di mezza arancia
Un pizzico di sale, 1 cucchiaino da caffè di vaniglia.

1)In una ciotola sciogliete il lievito di birra già sbriciolato nell’acqua tiepida e lasciate formare una sottile schiuma in superficie.
2)In un boccale unite insieme gli ingredienti liquidi: latte di soia, olio e sciroppo di mais, dopo con un minipin miscelateli per bene.
3) In una scodella, unite insieme gli ingredienti asciutti: la farina, gli anacardi tritati, il cacao amaro setacciato, il sale, la vaniglia e la buccia d’arancia, mescolate bene e aggiungete l’uvetta,poi la miscela dei liquidi e l’acqua con il lievito.
Lavorate con le mani fino ad ottenere un impasto morbido e liscio: con una mano sollevate un po’ d’impasto e lasciandolo deve cadere lentamente (se troppo morbido aggiungete un poco di farina,se troppo duro un poco d’acqua). Dopo averlo coperto con un telo, fatelo riposare per mezz’ora o fino a quando l’impasto raddoppia di volume.

Stendete l’impasto di cacao già lievitato nella tortiera e fate lievitare fino a quando raddoppia il suo volume: circa 20 minuti.
Infornate con molta attenzione a forno già caldo a 190° per 20-25 minuti.
Fate raffreddare prima di farcire

Fase finale

100ml succo di arancia-30g gocce di cioccolato fondente(bio)

1)Mettete la base sottosopra, così il fondo liscio rimane sopra e si guarnisce meglio e tagliatela in due strati d’uguale spessore.
2) Foderate con strisce di stagnola il vassoio per evitare che si sporchi, sistemate sopra il primo strato e inzuppatelo con succo d’arancia. Spalmateci sopra tre/quarti di crema di mandorle. Coprite col secondo strato, inzuppatelo, mettete il resto della crema di mandorle nella sacca da pasticcere con bocchetta fine e decorate a vostro piacere.Infine cospargete le gocce di cioccolato fondente.