TORTA OSHO

Questa torta l’ho dedicata all’amato maestro spirituale “OSHO”.

Ingredienti:

-300 g di farina di kamut -150 g di malto di mais -100 ml di olio di mais -100 g di mandorle pelate e frullate -20 mandorle pelate intere (per decorazione) -80 g d’uvetta lavata e sgocciolata -un pizzico di sale -un pizzico di vaniglia naturale in polvere -la buccia grattugiata di mezzo limone -15 g di lievito di birra fresco -200 ml d’acqua tiepida

Ripieno:

– 3 mele golden o 450 g già sbucciate -50 g d’uvetta lavata e sgocciolata -1 cucchiaio di malto -un pizzico di sale e uno di cannella.

Serve: una tortiera a bordo alto di 28 cm ben oleata, lucido ( miscela di malto e acqua calda, rapporto 3 a 1 ).

1) Fate sciogliere il lievito fresco già sbriciolato in 100 ml d’acqua tiepida.

2) Frullate  100 g di mandorle con il resto dell’acqua tiepida (100 ml ).

3) In un contenitore miscelate gli ingredienti asciutti: 300 g di farina, sale , vaniglia, la buccia grattugiata di limone e l’uvetta, poi, aggiungete il malto, le mandorle frullate, l’olio e l’acqua con il lievito. Amalgamate per bene il tutto fino ad ottenere un impasto morbido e omogeneo, coprite con un panno e lasciate riposare in luogo tiepido per 30-45 minuti.

4) Nel frattempo preparate il ripieno: tagliate le mele a pezzi e frullatele grossolanamente con l’uvetta, il cucchiaio di malto, il sale e la cannella. ( E’ importante che non facciate una purea, il metodo che utilizzo per avere la giusta consistenza è di “frullare a tratti” : accendete il frullatore per qualche secondo e spegnete per tre o quattro volte ).

5) Quando l’impasto nel contenitore è quasi raddoppiato di volume, significa che è pronto, versatene la metà nella tortiera cioè circa 450 g e stendetelo a coprire uniformemente tutta la superfice, dopo con un cucchiaio disponete sopra il ripieno di mele e uvetta avendo cura di non arrivare a toccare il bordo della teglia lasciando 1,5 cm di spazio attorno così da evitare che si attacca durante la cottura. Ponete sopra il resto dell’impasto e con le dita stendetelo facendo attenzione ad accompagnarlo per coprire uniformemente tutto il sopra della torta senza creare buchi. Per finire come decorazione cospargete le mandorle intere: per farle attaccare, con la punta dell’indice imprimete una lieve pressione su ognuna.

6) Fate lievitare la torta per 15-20 minuti e cuocete nel forno già caldo a 190° per 30 minuti circa o finche non diventa dorata. Sfornate e spennellate col lucido.

Quando la torta si è raffreddata, estraetela dalla teglia e ponetela su un piatto da portata.

Divina

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *